Boom di lavoro per i programmatori: chi sono e quanto guadagnano

Boom di lavoro per i programmatori: chi sono e quanto guadagnano

Ogni giorno cercano e accettano nuovi progetti o incarichi, progettano e sviluppano nuovi siti web e applicazioni, stabiliscono e verificano ulteriori parametri, eseguendo test e simulazioni per valutare la robustezza e la sicurezza delle soluzioni realizzate.

Molti di loro erano in smart-working ‘da sempre’, da ben prima che arrivasse il lockdown. Forse proprio per questo, i web developer, i programmatori, in un mercato del lavoro che ha sofferto trasversalmente la crisi innescata dal Coronavirus sono, al contrario, tra i professionisti che hanno registrato un aumento di richieste.

Un incremento significativo: durante il lockdown, infatti, si è assistito a un vero e proprio boom. E’ quanto emerge da un’indagine che ha condotto BitBoss, la startup innovativa incubata presso l’Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino.

L’aumento delle richieste durante il lockdown
I risultati ottenuti dalla ricerca evidenziano come, a differenza di quanto accaduto per altre professioni, le misure per il contenimento del contagio abbiano provocato un incremento in termini di volume delle richieste di collaborazione fatte a coloro che svolgono la professione di sviluppatore in proprio. Il 35,5% del campione intervistato, infatti, dichiara di aver registrato un aumento della mole di lavoro. Solo il 17,3% ammette di aver subito una flessione negativa durante i mesi di lockdown, mentre la restante parte sostiene di non aver affrontato mutamenti significativi.

Un dato che sottolinea come “l’ecosistema degli sviluppatori software” in Italia risulti ampiamente positivo. “Ciò che emerge dai dati, è che l’ecosistema degli sviluppatori indipendenti dimostra di essere in salute, di avere grandi potenzialità e di essere stato in grado di crescere nonostante il contesto economico difficilissimo”, ha dichiarato Tommaso Salvetti, amministratore delegato e co-founder di BitBoss.

“Con pochi anni di formazione mirata (che può avvenire anche in autonomia) – conclude Salvetti – chiunque, in qualsiasi parte d’Italia, può stringere sinergie con aziende situate in qualsiasi parte del mondo, favorendo lo sviluppo del proprio territorio. Studenti, famiglie e istituzioni sono consapevoli di questa opportunità?”

Scopri tutte le offerte di lavoro

Web developer: principali competenze
Un buon web developer, per progettare, creare e gestire siti e applicazioni web, deve saper scrivere nei seguenti linguaggi di programmazione:

HTML;
XML,
PHP;
JavaScript.
Nelle sue capacità di sviluppo di nuove applicazioni e siti web rientrano le seguenti competenze:

la capacità di progettare l’architettura di applicazioni e siti web;
la capacità di scegliere il linguaggio di programmazione più appropriato.
Deve poi mantenersi costantemente aggiornato sui nuovi linguaggi di programmazione, sulle tecnologie e sulle tendenze di mercato.

La capacità di imparare nuovi linguaggi di programmazione e progettazione è fondamentale per un professionista obbligato a seguire il passo delle nuove tecnologie, che deve saper viaggiare a quelle velocità.

Web developer: quanto guadagna
il 71% degli sviluppatori con più di 5 anni di esperienza non applica mai tariffe giornaliere lorde inferiori ai 150€, mentre il 52% non scende mai sotto la soglia dei 200€ al giorno.

La stragrande maggioranza degli intervistati lavora per clienti distribuiti sull’intero territorio nazionale, mentre oltre il 30% degli intervistati collabora dall’Italia con committenti localizzati oltre i confini nazionali.

Tra gli sviluppatori con contratto di lavoro dipendente, che sono anche loro oggetto dell’indagine, lo smart working è estremamente diffuso e desiderato. Solo il 10,2% di essi dichiara di non lavorare mai da remoto e il 72% dichiara che vorrebbe lavorare maggiormente con questa modalità.

In questo settore il lockdown, unito alla crescente digitalizzazione e alla necessità delle aziende di vendere sempre più online, ha dato un impulso a modalità di lavoro già diffuse e che nel futuro diverranno sempre di più la normalità.

Tutti i risultati ottenuti tramite la ricerca svolta da BitBoss sono pubblici in forma aggregata e anonima sul sito web.

 

Subscribe to our newslatter

[contact-form-7 id=”786″ title=”Italy_2″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *