5 idee creative per guadagnare soldi extra con un’attività secondaria

5 idee creative per guadagnare soldi extra con un’attività secondaria

Il reddito medio pro capite in Italia è pari a 21.660 euro ma il costo della vita sale costantemente. Dunque non c’è da stupirsi se una domanda molto cercata in internet è: “Come guadagnare soldi extra?”.

Crearvi una seconda fonte di reddito probabilmente è possibile anche se avete già un lavoro full time. Oltre 9 milioni di cittadini UE svolgono un doppio lavoro; e da un sondaggio di BankRate condotto nel 2019, risulta che il 37% della popolazione statunitense ha trovato il modo per fare soldi extra realizzando mediamente 686 dollari al mese.

In questo articolo esamineremo 10 modi creativi per guadagnare soldi extra avviando un’attività secondaria o “side business”:

  1. Vendita di foto
  2. Stampa on demand
  3. Corsi online
  4. Affiliazioni
  5. Affitti brevi
  6. Vendita di servizi
  7. Trasformate in prodotti le vostre skill
  8. Test di siti web
  9. Vendita di opere d’arte o prodotti artigianali
  10. Addestrate il vostro cane

Iniziamo vedendo perché avviare un side business e se è una cosa alla portata di tutti.

Perché conviene avviare un side business?

Avviare un side business senza lasciare il posto fisso è una prospettiva allettante. Vi dà l’opportunità di guadagnare soldi extra e quindi di:

Ma imparare a vendere prodotti e servizi con un’attività secondaria vi dà ulteriori vantaggi:

  • Sicurezza. Il vostro lavoro principale vi garantisce una certa stabilità, ma il problema è che mettete “tutte le uova in un paniere”. Perdendo il lavoro rimarreste senza una fonte di reddito. Diversificate con un lavoro secondario e avrete comunque un’entrata su cui contare, se dovesse accadere il peggio.
  • Un nuovo hobby. Un hobby è qualcosa che si fa per scelta, e non per dovere. In particolare le persone creative tendono a trasformare le loro passioni in opportunità di lavoro. Avere un hobby non solo è divertente, ma può anche avere effetti positivi sul lavoro. Vi offre l’opportunità di imparare e progredire, anche quando la vostra attività primaria non dovesse darvi stimoli.
  • Sviluppare la capacità di fare soldi. Quella di saper fare soldi è una capacità autonoma e va esercitata, per riuscire a trasformare i vostri interessi e il vostro talento in un’attività sostenibile. E non preoccupatevi se uno specifico progetto non dovesse raggiungere il suo pieno potenziale: vi servirà comunque. Vi permetterà di sviluppare preziose competenze, applicabili anche a ulteriori progetti.

Guadagnare soldi extra è possibile per tutti?

È da sfatare il mito secondo cui servirebbero abilità particolari o una dedizione full time per avviare un side business con cui fare soldi extra. In realtà è possibile crearsi un’entrata aggiuntiva senza competenze straordinarie e senza lasciare il lavoro.

L’esempio di Sandy e Spotted by Humphrey

Prendete Sandy, dell’episodio di Guess My Hustle nel video qui sotto. Indovinereste qual è la sua attività secondaria?

(Allarme spoiler: se volete provare a indovinare guardate il video qui sotto prima di leggere oltre, perché stiamo per svelare la risposta).

Sandy è commercialista e ha aperto una boutique per cani. Vende articoli come guinzagli, collari e prelibatezze per cani, provenienti da tutto il mondo. Alcuni prodotti in vendita sono indossati dal suo cucciolo, sul sito Spotted by Humphrey.

L’attività secondaria di Sandy è cresciuta grazie a un account Instagram. Qui venivano condivisi i prodotti amati da Humphrey. I contenuti hanno attratto oltre 100.000 follower, rendendo redditizio il negozio che Sandy seguiva in parallelo al suo lavoro di commercialista.

L’esempio di James Yurichuk e Wuxly Outerwear

James Yurichuk è un calciatore professionista della Canadian Football League. Come molti altri giocatori della CFL, James cercava un secondo lavoro per integrare il reddito della sua attività principale. Con una moglie e con un figlio in arrivo, aveva bisogno di guadagnare soldi extra per mantenere la famiglia in crescita.

Ma James non aveva alcuna conoscenza del settore imprenditoriale; e non aveva competenze nel campo della moda, che poi ha scelto fondando Wuxly Outerwear.

L’idea è sorta quando il freddo di Toronto ha spinto James a cercare un cappotto per sua moglie. Non se ne trovava uno senza materiali di origine animale. Allora James ha pensato di collaborare con un suo amico di vecchia data, sarto di professione; così è nata Wuxly Outerwear, una linea di cappotti invernali di alta qualità senza materiali di origine animale.

10 modi creativi per guadagnare soldi extra

Di seguito vi indichiamo 10 modi non convenzionali per guadagnare i vostri primi 100 euro con un’attività secondaria. La loro semplicità dimostra che per riuscire non servono particolari abilità, né molta esperienza o tempo libero per fare soldi extra.

Analizzeremo ogni idea in base ai seguenti criteri:

  • Tipo di attività — L’idea è basata su un prodotto, su un servizio o è orientata a un pubblico specifico?
  • Difficoltà — Quanto tempo, abilità o esperienza occorre dedicare all’idea?
  • Automaticità di guadagno — In che misura è possibile ottenere un rendimento senza dedicare tempo?
  • Costi di start up — Qual è il budget iniziale necessario per lanciare l’idea?
  • Potenziale profitto — Qual è il profitto annuo che potete aspettarvi di realizzare?

1. Vendita di foto

Tipo di attività: Vendita di prodotti

Difficoltà: Media

Automaticità di guadagno: Bassa

Costi di start up (su 5 💸): 💸

Potenziale profitto (su 5 💰): 💰💰

Gli smartphone moderni sono dotati di fotocamere di alta qualità. Dunque non c’è da stupirsi se la qualità sempre crescente degli smartphone ha fatto crollare l’industria delle fotocamere. Ormai le fotocamere di medio livello sono obsolete, perché il telefono ha iniziato a offrire la stessa qualità con una convenienza notevolmente superiore.

Portate lo smartphone con voi ovunque. Ma anziché lasciare le foto nel cloud, mettetele a frutto economicamente. Vi basta questo per guadagnare soldi extra esprimendo il vostro lato creativo.

Da un certo punto di vista, le foto sono prodotti come gli altri. Per venderle dovete rivolgervi a un pubblico di potenziali clienti che le desidera o ne ha bisogno.

📸 Per approfondire: Come vendere foto online: guida completa.

Come iniziare:

  • Individuate lo stile fotografico che vi interessa di più (es. paesaggi, ritratti, animali domestici, cibo).
  • Quindi verificate la presenza di una nicchia di mercato a cui rivolgervi. Molto dipende dalle modalità di vendita prescelte; ad esempio, volete vendere i diritti su foto di stock? Potreste aver notato che in quell’ambito c’è una forte richiesta di foto flat lay, ma che l’offerta attuale è limitata. Questa è una potenziale opportunità.

La libreria di foto Haute Stock è nata proprio così. La sua fondatrice Rachel Rouhana si è accorta che mancavano foto di stock eleganti per le donne imprenditrici. Così ha creato Haute Stock per colmare questo gap.

  • Una volta identificata la vostra nicchia, iniziate a costruirvi un seguito su piattaforme a impatto visivo come Instagram o Pinterest.
  • Realizzate degli scatti dedicati al settore prescelto, utilizzate uno strumento di editing gratuito per perfezionarle.
  • Infine vendete le foto su siti come Adobe StockShutterstock o Alamy.

Come far crescere l’attività:

Verificate quale stile funziona meglio controllando i dati analitici della piattaforma. Pinterest, ad esempio, mostra quanti clic riceve ogni foto. Ci sono analogie tra le vostre foto ad alte performance?

Tramite i vostri account sui social media, pubblicizzate le foto in vendita. Blogger e imprenditori hanno sempre bisogno delle foto di stock. Potreste proporle direttamente a un imprenditore in target, chiedendogli se è disposto a fare un acquisto e quanto può spendere. Ad esempio, potreste offrire le vostre foto di animali domestici a negozi per animali che sono disposti a pagare 25 euro a foto.

Consigli per il pricing:

Dovrete dare un prezzo alle vostre foto di stock tenendo conto di tre fattori:

  1. La domanda di foto in quel settore.
  2. I prezzi richiesti dai concorrenti.
  3. I costi che sosterrete per realizzare le foto.

Se fotografate delle persone, dovrete pagarle. Per fotografare dei luoghi potreste dover richiedere un’autorizzazione o pagare una tassa. Includete tutto questo nei vostri prezzi, in modo che l’esborso non sia superiore alle entrate.

Vendendo foto mediante le piattaforme che vi abbiamo indicato potreste ricavare dal vostro hobby i primi guadagni extra.

2. Stampa on demand

Tipo di attività: Vendita di prodotti

Difficoltà: Bassa

Automaticità di guadagno: Alta

Costi di start up: 💸💸

Potenziale profitto: 💰💰💰

La stampa on demand è un metodo a basso rischio per guadagnare soldi extra.

A differenza del dropshipping tradizionale, vi consente di sfruttare il vostro talento creativo. Prevede la collaborazione con un fornitore per la personalizzazione di prodotti come libri, t-shirt, custodie per telefoni, ecc.

  • Voi fornite il design e il fornitore stampa e consegna gli articoli ai clienti sulla base degli ordini ricevuti; quindi non avete bisogno di un inventario per iniziare a vendere.
  • Non dovete occuparvi dell’aspetto logistico e operativo, grazie ad app di Shopify come PrintfulLulu xPress e Printify. Quindi vi resta più tempo per concentrarvi su design, branding e marketing.
  • È un modello di business accessibile a tutti, anche a chi ha già un lavoro a tempo pieno. Potrete dare sfogo al vostro talento creativo o incaricare un designer freelance di realizzare per voi in tutto o in parte i design da applicare ai prodotti.
  • La stampa avviene dopo che il cliente effettua l’ordine. Perciò, non dovrete pagare gli articoli finché non li avrete venduti.

Il print-on-demand è un modello di business perfetto per i creativi che vogliono personalizzare i prodotti da vendere senza avere il tempo per seguire la fase di produzione. Combina la possibilità di esprimersi e creare un brand unico con l’agilità del dropshipping. Insomma, è un metodo interessante per fare soldi extra in modo creativo.

3. Corsi online

Tipo di attività: Basata sul pubblico

Difficoltà: Alta

Automaticità di guadagno: Media

Costi di start up: 💸💸💸

Potenziale profitto: 💰💰💰💰

Trasformare le vostre conoscenze di settore in un corso online è un modo intelligente per realizzare dei guadagni extra. Potete sfruttare l’idea anche come complemento di un’altra attività basata sulla vendita di prodotti.

Prendete Babbel for Business e LashPro Academy. Entrambi i corsi online hanno una clientela di nicchia, ma portano comunque un guadagno extra agli autori del corso.

Come iniziare:

Potete iniziare a guadagnare soldi extra insegnando in un ambito di vostro interesse.

  • C’è un argomento su cui sareste in grado di parlare per ore?
  • In quale campo vi chiedono consigli i vostri familiari e amici?

La risposta che darete a queste domande probabilmente vi indicherà l’argomento giusto su cui tenere delle lezioni.

Ma ricordate: gran parte del successo di un corso online sta nel pubblico che lo acquista. Alcune nicchie potrebbero non essere redditizie come altre; quindi verificate la presenza di una domanda di mercato per l’argomento del vostro corso prima di investire del tempo nella sua creazione. In generale, dovreste cercare un pubblico disposto a pagare per fare progressi. Un esempio sono le persone disposte a investire su un hobby che le appassiona, o sulla loro crescita professionale.

Successivamente pianificate la struttura del corso. Pensate agli argomenti che volete trattare e create i contenuti per ogni sezione. Potreste vendere un corso composto da una lezione unica, o una serie di contenuti incentrati sullo stesso tema.

Potete ospitare e distribuire i vostri contenuti su Shopify, Udemy, Teachable, SkillShare, o LinkedIn Learning. Queste piattaforme permettono la monetizzazione del corso. Perciò rappresentano una soluzione migliore rispetto alla vendita tramite siti senza uno strumento di distribuzione integrato.

Certo dovrete dedicare del tempo alla promozione. Ma a parte questo, il vostro investimento consisterà nel tempo e denaro necessari alla creazione del corso. Si tratta di un investimento fatto in anticipo; come ulteriori costi di cui tenere conto ci sono solo quelli degli eventuali aggiornamenti successivi.

4. Affiliazioni

Tipo di attività: Basata sul pubblico

Difficoltà: Bassa

Automaticità di guadagno: Bassa

Costi di start up: 💸

Potenziale profitto: 💰💰

Probabilmente ci sono prodotti di cui non potete fare a meno. Consigliateli agli amici, e anche loro diventeranno clienti fedeli di quei brand. Se vi piace aiutare gli altri a trovare i prodotti migliori, l’affiliate marketing è il metodo giusto per monetizzare questa passione.

Questo modello di marketing è semplice.

  1. Raccomandate i prodotti alla vostra rete di contatti.
  2. Ricevete un incentivo — di solito una percentuale del prezzo di vendita, o un buono regalo. La maggior parte delle aziende, tra cui Amazon, Uber ed eBay, vi offre un incentivo se presentate degli amici.

Potreste incrementare i guadagni consigliando i vostri prodotti preferiti a un pubblico più vasto attraverso il blogging o i social media.

5. Affitti brevi

Tipo di attività: Basata sul pubblico

Difficoltà: Bassa

Automaticità di guadagno: Media

Costi di start up: 💸

Potenziale profitto: 💰💰

Secondo uno studio di Business Wire, la famiglia media statunitense ha in casa 52 oggetti inutilizzati, per un valore complessivo di 3.100 dollari. Si va dai vecchi abiti ai giocattoli e ai mobili. Potreste guadagnare denaro riciclando o vendendo ciò che non usate, ma probabilmente avete qualcosa di più prezioso da affittare: lo spazio che non utilizzate.

Ad esempio, Airbnb vi permette di affittare per brevi periodi una stanza che non utilizzate; o anche la vostra casa quando siete fuori città. Si tratta di un’ottima opportunità per guadagnare soldi extra. L’unico impegno che avrete è pubblicare l’inserzione e accogliere adeguatamente gli ospiti.

Pronti per iniziare a guadagnare soldi extra?

Anziché affidarvi ai metodi convenzionali, seguite queste idee creative per fare soldi extra. Avrete meno “rivali” e più probabilità di trovare un secondo lavoro che coniughi passione e profitto.

Potete scegliere di vendere opere d’arte, offrire una competenza insolita, affittare un vostro spazio e così via. Ma qualunque sia la vostra scelta ricordate che normalmente occorre tempo per dare slancio a un nuovo flusso di reddito. Una volta trovata un’idea che vi piace, vale la pena di costruire qualcosa con in mente un progetto a lungo termine; magari con l’obiettivo di lasciare il vostro lavoro principale e dedicarvi full time alla vostra nuova impresa.

Tutte le idee che abbiamo visto prevedono compiti diversi da quelli che tipicamente svolgete per guadagnare. Ma hanno una cosa in comune tra loro: richiedono una certa dose di creatività. Quella che serve per individuare le esigenze del pubblico e ideare delle brillanti soluzioni per soddisfarle.

Subscribe to our newslatter

[contact-form-7 id=”786″ title=”Italy_2″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *